Articoli con tag: Ernest Belfort Bax

AntiFemminismo
Pubblicato il 13 ottobre 2014
Featured image
Se leggete il libro(in inglese) di Ernest Belfort Bax(un attivista britannico dei diritti dei lavoratori), dal titolo “The Fraud of Feminism” (La Frode del Femminismo) del 1913,e tutti gli altri suoi documenti e interventi a partire dalla fine dell’ 800, rimarrete sbalorditi perchè molte delle cose che denuncia a riguardo della società dell’ epoca, cioè di più di un secolo fa, sono pressochè le stesse di oggi: ad esempio, la disparità di trattamento giudiziario tra uomini e donne a favore di quest’ ultime a parità di reato,l’ indulgenza verso donne uxoricide e infanticide quando invece gli uomini per lo stesso reato finivano alla forca, l’ iniqua procedura a scapito dei padri nei contenziosi post separazione, l’ attenzione politica e sociale rivolta solo alle problematiche femminili e non anche a quelle maschili, le cosiddette “discriminazioni positive”(affirmative action”) legislative a favore delle donne, e così via. Incredibile, ma vero!

Qualcuno allora potrebbe pensare: “ma allora era un profeta?” No, amici, semplicemente ciò che avveniva all’ epoca, in quell’ epoca che nell’ immaginario collettivo appare “maschilista”, in realtà vi erano le stesse problematiche di iniquità femminista che vi sono oggi, e lui si limitò semplicemente a denunziarle . Nessuna società “maschilista”, quindi. Anzi, si può dire che la situazione per gli uomini era ancora peggiore tempo fa, perchè oltre a queste cose gli uomini, tutti gli uomini(salvo rare eccezioni) erano costretti a svolgere il servizio militare(che all’ epoca durava vari anni, ) e a partire al fronte di guerra(e allora le guerre erano molto frequenti) dove ne morivano e ne rimanevano mutilati a milioni e milioni, senza che il Femminismo dell’ epoca(ancora più feroce di quello di oggi, contrariamente a quanto molti pensano) ne ravvisasse una problematica maschile.

Quello di Ernest Belfort Bax è un prezioso documento storico che testimonia la prassi dell’ epoca in merito al rapporto fra i sessi, e quindi leggendolo e confrontandolo con i parametri attuali, fuga ogni leggenda metropolitana sul “maschilismo” della società pre-1968(come testimoniò anche Benedetto Croce, non esisteva, e non è mai esistito nessun “maschilismo”). E nemmeno può essere accusato di avere una visione politica di parte in merito a questo argomento , visto che egli politicamente apparteneva alla sinistra(a quei tempi esistevano Sinistre e Destre serie),quindi tiratene le somme.

Il Femminismo non è un movimento politico, e non è nemmeno una ideologia in sè, è semplicemente un primordiale e basso istinto trasformato in ideologia e oggi assurto anche a livello mediatico e istituzionale(grazie alla scusa sempre vincente “della difesa delle donne”), che va contro i valori del perdono, della compassione, della famiglia e del senso del dovere altruistico, in nome di una concezione materialista e nichilista basata sull’ individualismo edonistico e carnale più becero, molto funzionale alle logiche Consumistiche attuali.

Categorie: Uncategorized | Tag: , , , | 1 commento

Blog su WordPress.com.